venerdì, febbraio 10, 2012

Amore come forma d'altruismo

"[...] Siamo due persone diverse, con interessi diversi. Riferiamoci ai tuoi gesti, alle tue decisioni, ad esempio: io non posso che lasciarti fare quello che vuoi, preservando l'affetto, con la speranza di non perderti definitivamente.
I sentimenti non si dirottano, e tu lo sai. Io lascio che facciano il loro corso, con i loro tempi, e nelle direzioni da te volute.
Non ho intenzione di intromettermi in alcun modo: ti amo, sei una persona amata, da me, sicuramente ma non per questo posseduta - a meno che non sia tu a chiedermelo.
Sei libera di pensare, scegliere. Sei libera di agire.
Non sono in grado di definire l'amore: sono solo in grado di viverlo, e provarlo sulla mia pelle; ed è inutile provare a combattere moti passionali.
Ciò mi renderebbe oppressivo nei tuoi confronti.
Implicherebbe tener legata una cosa che non mi appartiene, ma che di sua spontanea volontà, ha deciso di stare con me, e amarmi.
Non ha senso, ti rendi conto, l'uomo geloso, l'uomo egoista, l'uomo virile che si fa rispettare, l'uomo, l'uomo e sempre l'uomo? E la donna?
Sono tutti stereotipi fallocentrici, e penso che una persona, a prescindere dal proprio genere, abbia il diritto di scegliere e decidere ciò che è meglio per se stessa, ciò che la fa stare bene.
Io ho scelto di essere altruista e disponibile con la gente.
Ho scelto di essere altruista con te, in particolare.
A te fa stare bene passare le serate a ballare, oppure al dipartimento. Oppure a letto con qualcuno.
A me fanno stare bene altre cose, che non si rispecchiano nelle tue, ma non è necessario che tu ti senta sotto pressione.
Sei una persona libera, ed io di questo, mi sono innamorato: di un cavallo selvaggio. [...]"

Ringrazio, di tutto cuore C., per i lunghi discorsi e per le singole parole, per il cuore e il cervello, per la mente, lo spirito e l'indipendenza, per la sincerità - nuda e cruda -, per la sintonia, per le risate e per le sorprese, per le lacrime e per gli abbracci, per il sesso violento e per le coccole dopo l'amplesso. Per tutto quello che è, e che io non sarò mai. Per essere il mio alterego, e l'unica persona che sa darmi quello che voglio senza chiedere mai niente in cambio. Grazie.

1 commento:

  1. Ho fatto bene ad accettare che tu ne parlassi.. xD

    RispondiElimina